Comprare azioni Huawei

Huawei è uno dei marchi che a pieno titolo si è attestato tra i più grandi produttori di smartphone e dispositivi mobili di ultima generazione.

Inizialmente sconosciuta in Europa, questa azienda ha ben presto conquistato le masse grazie a prodotti di valore elevato al pari degli smartphone dei due più grandi marchi in circolazione (Apple e Samsung), ma con prezzi decisamente più concorrenziali. In merito alla società cinese però, il nostro articolo non tratterà del mondo degli smartphone, ma di come l’azienda stia al momento a livello finanziario.

Nello specifico vogliamo andare a parlare di tutto quello che possa riguardare il comprare azioni Huawei.

Comprare azioni Huawei in banca: conviene ancora?

Molti si chiedono se comprare azioni Huawei tramite la propria banca sia un’operazione ancora oggi remunerativa, visto che il mercato finanziario offre molte alternative.

Senza dubbio possiamo dire che sebbene sia un tipo di investimento ancora piuttosto sicuro in fatto di rischi per il capitale, le commissioni sulle operazioni e una rendita sempre più bassa hanno decisamente abbassato il profitto finale. Per questo motivo oramai gli investitori preferiscono di gran lunga i CFD (Contratti Per Differenza), che sono sempre abbastanza convenienti dal punto di vista del rischio che è comunque basso, e non avendo commissioni rendono decisamente molto di più rispetto agli investimenti fatti tramite banca.

Inoltre, anche la rendita stessa è più alta con i CFD.

Comprare azioni Huawei: i vantaggi dei CFD

I CFD sono un fenomeno in grande crescita tra gli investitori che si iscrivono sulle piattaforme di trading online, le quali permettono investimenti in tutta libertà su una gamma molto ampia di titoli. Investire tramite CFD è interessante anche perché ci sono diversi vantaggi oltre a quelli visti in precedenza, ecco quali:

I CFD sono accessibili liberamente e senza limitazioni.

Il profitto o la perdita sono calcolati sulla differenza tra il valore dell’azione al momento in cui si apre la posizione e quello al momento della chiusura. Quindi, in caso negativo le perdite sono molto ridotte.

Essendo appunto che si tratta di un valore differenziale, con i CFD non si è soggetti nemmeno al rischio della volatilità delle azioni.

Migliori piattaforme per comprare azioni Huawei

Sulla possibilità di comprare azioni Huawei tramite i CFD abbiamo parlato di piattaforme di trading online, che per chi non lo sapesse sono siti internet dedicati agli investimenti che sono gestiti da broker finanziari.

Per essere legalmente riconosciuti e poter operare sul territorio italiano in maniera trasparente, devono essere autorizzati dai due principali organi di controllo finanziario, ovvero la Cysec e la Consob.

Per operare sui CFD possiamo al momento segnalare quelle che si sono distinte per la vasta offerta messa a disposizione della propria clientela, parliamo nello specifico di eToro (Sito Ufficiale)Plus500 (Sito Ufficiale)24Option (Sito Ufficiale)XTB (Sito Ufficiale).

Vediamole nel dettaglio:

eToro

eToro (Sito Ufficiale),  la prima piattaforma ad aver lanciato un sistema di investimento online che si chiama social trading.

In pratica, chi è iscritto a questa piattaforma avrà la possibilità di operare seguendo alla lettera quello che fanno i migliori trader, ovvero copiando anche i loro stessi investimenti.

Oltre ad essere un buon metodo per ottenere dei profitti, è utile per imparare a comprendere come si deve leggere il mercato finanziario.

Plus500

Plus500 (Sito Ufficiale), è la prima piattaforma di trading online ad aver creduto nella potenzialità dei CFD. Per questo nel tempo ha scelto di potenziare questo settore del proprio sito, mettendo oggi a disposizione dell’utenza oltre 1500 titoli per investire tramite i CFD.

Questo la pone senza dubbio di diritto tra le prime quattro piattaforme per quanto riguarda questa tipologia di titoli.

24Option

24Option (Sito Ufficiale), inizialmente nata come piattaforma per un trading generico, ben presto osservando il mercato si rende conto che i CFD sono la nuova frontiera degli investitori che lasciano la vecchia strada per intraprendere questo nuovo percorso. T

ra le piattaforme che operano principalmente sui CFD è quella che offre una rendita fra le più alte, e lo stesso vale per quelli che sono i bonus di benvenuto che vengono aggiunti al primo deposito.

XTB

XTB (Sito Ufficiale) broker che prima operava solo all’estero, ma che da un po’ di tempo è arrivato anche in Italia e si è imposto nel nostro territorio facendo subito leva sull’interesse degli investitori verso i CFD.

Dal momento in cui ha aperto i battenti ha sempre sviluppato questo settore particolarmente ricercato, arrivando oggi ad essere una delle migliori quattro piattaforme in merito ai Contratti Per Differenza.

Previsioni Azioni Huawei

Dopo il bando degli USA la preoccupazione dei mercati appare molto lecita, ma alla fine sembra che dopo un’analisi accurata la cosa non ha creato poi grossi problemi al gruppo cinese.

Per comprendere l’andamento di fine 2019 che è estremamente positivo, dobbiamo andare a osservare quello che è stato un trend di crescita interessante dall’inizio dell’anno fino a circa due mesi fa. Si parla infatti degli affari di Huawei che sono andati davvero bene, e a dare conferma di questo è stato uno dei principali membri del consiglio di amministrazione della società cinese, ovvero Liang Hua.

La dichiarazione nella quale parla di una crescita molto alta dei profitti è avvenuta nel corso di una conferenza stampa in cui si è discusso molto anche della situazione complessa per il bando USA.

Sebbene non abbia fornito delle cifre precise, Liang Hua ha detto che per il momento il veto di Donald Trump non ha avuto delle grosse conseguenze sull’andamento dell’azienda.

Gli analisti sostengono che se la chiusura dell’anno mostrerà ancora una volta che l’azienda non ha risentito per niente o quasi del blocco USA, il 2020 vedrà certamente una crescita interessante del titolo, questo perché salirà nuovamente la fiducia degli investitori nei confronti di Huawei.

Comprare azioni Huawei: la storia recente dell’azienda

Come si sta muovendo Huawei dopo il blocco USA? Sebbene molti esperti pensano che la situazione si possa sbloccare in senso positivo nell’anno 2020, fino a che resta il blocco l’azienda cinese deve cercare soluzioni alternative.

Tra le tante azioni intraprese una delle più recenti è quella che in parte riguarda anche l’Italia. Huawei infatti, ha chiamato a raccolta gli sviluppatori italiani in merito alla sua App Gallery, e ci saranno a favore di coloro che entreranno al suo interno l’85 percento dei ricavi.

Huawei ha coinvolto nell’operazione ben 300 programmatori italiani per dare una spinta potente ad una app che è presente sul mercato già da diverso tempo, ma che è divenuta uno dei punti focali dopo il bando USA.

Principali prodotti e servizi

Huawei come abbiamo visto negli ultimi anni, come prodotti punta sostanzialmente a mettere sul mercato dispositivi all’avanguardia che siano alla pari o quasi dei top di gamma di altre case produttrici, ma offrendoli a prezzi concorrenziali.

I modelli a disposizione sono molti, e anche i servizi alla clientela non sono da meno. Uno di quelli che sta per fare la sua apparizione nel 2020, e che è dovuto gioco forza al problema statunitense, è quello di implementare un sistema operativo sugli smartphone prodotto in casa Huawei.

Sarà a tutti gli effetti somigliante nelle funzioni e nelle prestazioni ad Android, anche se non vi è certezza che questo farà breccia tra coloro che sono fedeli al robottino verde.

Comprare azioni Huawei: altri consigli pratici

Per comprare azioni Huawei abbiamo visto che ci sono almeno due canali che sono utilizzati principalmente dagli investitori, ovvero la Banca e il trading online tramite i CFD.

Quali altri sistemi ci sono che possono essere utilizzati per comprare azioni Huawei, che permettano di fare delle rendite interessanti e siano privi delle commissioni come nel caso della banca? Esiste la possibilità di dirigersi sugli ETF, ovvero andare ad investire su un paniere che contiene le azioni di più aziende anziché di una sola soltanto.

Si tratta di un gruppo di società che fanno parte dello stesso settore merceologico, e con questo sistema il profitto o le perdite saranno generate da un valore che viene definito indice medio, il quale deriva dall’insieme delle azioni appartenenti a questo paniere anziché da quelle di una singola azienda come negli altri casi.

Comprare azioni Huawei: il costo

Abbiamo parlato di costi in merito a determinate tipologie di investimento, ovvero tramite la banca, e attraverso il trading online con i CFD e gli ETF.

Per avere un quadro chiaro della situazione, andiamo a riassumere l’aspetto che riguarda le spese e le rendite di questi tipi di investimento.

Per quanto riguarda la banca ci sono le commissioni, le quali a seconda dell’istituto al quale ci rivolgiamo possono essere applicate su ogni singola operazione, o consistere in una quota fissa da pagare mensilmente.

I CFD e gli ETF invece sono a commissioni zero e hanno una rendita maggiore. I primi ancora più alta dei secondi.

Prova la piattaforma di eToro (Qui il link al Sito Ufficiale)

Comprare azioni Huawei: opinioni e recensioni. Conviene?

Vista la situazione del gruppo cinese dopo il blocco USA, è lecito domandarsi se comprare azioni Huawei ad oggi sia una scelta che convenga ancora.

Sulla base del buon andamento avuto in precedenza, nonostante le difficoltà in seguito al bando da parte di Donald Trump, si può presumere che sia la chiusura del 2019, che l’avvio del 2020, possano essere sempre in segno positivo.

A dare forza all’ottimismo che si respira intorno al gruppo cinese, ci sono delle indiscrezioni secondo le quali la situazione complessa con gli USA si possa risolvere nei prossimi mesi. Nell’attesa di notizie buone in tal senso, non possiamo che analizzare quello che il colosso cinese è in grado di fare senza contare sul mercato americano.

Le notizie che parlano di investimenti volti allo sviluppo di prodotti e servizi nel prossimo anno, e le parole rasserenanti del membro del consiglio di amministrazione di Huawei Liang Hua sul fatto che il blocco USA non ha creato problemi a livello finanziario all’azienda, ci portano a rispondere sì alla domanda che ci siamo posti, ovvero che conviene ancora comprare azioni Huawei.

Un consiglio che ci sentiamo di dare è quello di farlo tenendo sempre d’occhio la situazione.