Investire in Svizzera nel 2019: come fare e cosa conviene scegliere

Quello degli investimenti è un mondo bello quantomai complesso, che prevede una grande conoscenza del settore, per non incappare in errori che possono anche costare la perdita di ingenti somme del proprio capitale. Per questo vi sono degli intermediari finanziari seri e capaci che conoscono a menadito il sistema finanziario, non solo del Paese dove operano, ma anche in quello mondiale.

Quando si va ad investire in alcuni Paesi esteri, vi sono delle domande che la gente si pone, e che spesso hanno una riposta diversa da quello che si sarebbero immaginate.

Dunque, nel nostro articolo entreremo nel dettaglio di come si debba investire, e tutte le informazioni inerenti alle procedure per farlo. Nello specifico andiamo a trattare di uno Stato in particolare: la Svizzera.

Perché investire in Svizzera

Il caso della Svizzera è uno di quelli che vede molti Italiani (e non solo) cercare di muovere i propri capitali nella propria direzione. Il motivo non va ricercato in un discorso di convenienza a livello di rendimenti, perché forse su questo aspetto la Svizzera è in linea con altri Paesi dell’Europa.

Quello che porta la gente a preferire la Svizzera rispetto ad altri Paesi, è la sicurezza della propria economia.

Storia

Nella storia, gli investitori hanno molti metri di giudizio per poter essere cauti e studiare bene lo stato di salute dei Paesi prima di avventurarsi in un investimento. Ricordiamo ad esempio l’Argentina e la Grecia.

La sicurezza finanziaria della Svizzera è sotto gli occhi di tutti, esperti e non del mondo finanziario. Il rischio di default di questo Stato è talmente lontano anni luce dal potersi avverare, che è tornato ad essere meta preferenziale degli investitori di molti Paesi del mondo.

Come investire in Svizzera

Se si è deciso di investire in Svizzera, bisogna sapere che ci sono almeno due tipologie di investimento, una che riguarda esclusivamente la tenuta di un conto corrente svizzero, che se fatto con un capitale di partenza di una certa entità può dare anche delle rendite interessanti per sé stessi o per le proprie famiglie.

Diverso è invece il caso in cui si scelga di fare investimenti attraverso gli istituti bancari.

Se la scelta segue questa seconda via, c’è da sapere che le banche sul territorio svizzero sono specializzate nella consulenza e nella gestione dei risparmi, ma rispetto a come siamo abituati in Italia, gli istituti sul territorio svizzero raramente permettono all’investitore una certa autonomia. Chi lo fa, pone comunque dei limiti abbastanza stretti.

La scelta migliore dunque, è quella di investire in maniera autonoma al di fuori delle banche stesse, o affidarsi ad un consulente finanziario esperto come Money Farm, il quale potrà operare senza limiti e senza problemi, sarà lui a fare in modo che il capitale investito produca delle rendite. Soprattutto, insieme a lui sarà possibile fare un programma d’investimento sulla base dei propri desideri.

Dove investire in Svizzera: cosa scegliere?

Analizzato il fatto che per molte famiglie può essere sufficiente come investimento quello di aprire un conto corrente estero, adesso andiamo a vedere dove sia più proficuo investire in Svizzera se si vogliono fare delle azioni diverse da un semplice deposito.

Obbligazioni

Prima di andare a vedere quali siano gli investimenti interessanti ai quali potersi rivolgere, è bene dire subito dove non sia per niente redditizio mettere il proprio capitale, ovvero le obbligazioni in franchi svizzeri. Sarà una delle proposte che faranno anche gli esperti del settore, non perché vogliano consigliare male, ma perché se quella che si chiede è massima sicurezza del proprio capitale, questo è in assoluto il primo tipo di investimento a rischio quasi zero.

Dobbiamo tenere presente infatti, che l’unico rischio delle obbligazioni è che avvenga il default di un Paese, e abbiamo visto che questo evento per la Svizzera non è al momento contemplato. Di conseguenza a questa certezza di avere il capitale ben investito, le obbligazioni elvetiche danno (a quelli che sono gli attuali tassi) un rendimento quasi nullo.

Per fare un confronto con un altro investimento sicuro, ovvero la tenuta di un conto corrente in Svizzera, al netto dei costi non si otterranno rendimenti migliori di quest’ultimo.

Azioni

Le azioni invece viaggiano su un binario completamente diverso.

Nonostante l’Europa viva un lungo periodo di profonda crisi, l’economia la Svizzera è tra le più competitive al mondo, questo grazie a come da secoli viene gestito lo Stato e le sue politiche economiche. Parliamo d’innovazione, di servizi e la presenza di manodopera altamente qualificata, nella quale troviamo anche molti “prodotti di casa nostra”.

Sono infatti molte le persone, negli ultimi anni soprattutto giovani, che si sono spostati a lavorare in Svizzera dall’Italia.

Trading online

Il trading online è uno dei punti forti di chi vuole operare con investimenti fuori sede, e che per motivi vari non ha la possibilità di spostarsi dal proprio Paese.

Dunque, che lo si faccia in autonomia, o con il supporto di un esperto, le piattaforme di trading online gestite da broker finanziari sono il massimo che si può avere a disposizione per veder crescere il proprio capitale.

Migliori piattaforme di Trading

Tra le migliori piattaforme, autorizzate e sicure, sicuramente possiamo segnalare:

  • e-Toro, ottima scelta per il copytrading, infatti con e-toro si ha la possibilità di copiare le strategie adottate dai migliori trader e ottenerne gli stessi benefici;
  • Plus500, un marchio ormai affermato che mette a disposizione dei trade CFD ottimi strumenti;
  • BDSwiss, azioni, indici, forex, materie prime e criptovalute con i CFD con spread competitivi;