Migliori Banche italiane 2019: elenco aggiornato

Siete alle prese con la scelta di una banca per porre al sicuro i vostri risparmi ma non sapete quale scegliere? Bene, siete capitati nel posto giusto, in quanto nel nostro articolo andremo a conoscere quelle che al momento si possono considerare a tutti gli effetti le migliori banche italiane e straniere alle quali rivolgersi.

Il metodo di scelta è basato su una serie di fattori e servizi che caratterizzano ognuna delle banche analizzate, dai minori costi di tenuta conto e di operazioni varie, alle migliori condizioni di rendita e molteplicità di servizi offerti.

Ad ogni modo, i valori principali che incidono maggiormente sulla valutazione finale e fanno scaturire una vera e propria classifica delle migliori banche italiane, sono lo stato di solidità dell’Istituto Bancario e l’indice di rating che l’agenzia dedicata assegna alle stesse. Entriamo nel dettaglio del nostro argomento.

Migliori banche italiane, classifica 2019

Ecco la classifica delle Migliori banche italiane, scaturita dal valore di solidità Cet-1 e il rating delle agenzie dedicate.

Sì Prestito

Signor Prestito

Younited Credit

Fineco Bank

Gruppo bancario che è sul mercato dal 1999, che in questo ventennio è divenuta la banca più solida in assoluto. La sua sede operativa è situata a Milano, ma la sua rete è diffusa capillarmente in tutte le provincie italiane.

Si tratta di una banca quotata in Borsa da tempo all’indice FTSE MIB di Milano. Andando ad analizzare l’indice di solidità Cet-1, troviamo conferma di essere di fronte alla banca al momento in assoluto più sicura, il valore è del 20,46 percento.

In merito al rating di Fineco Bank si è espressa anche l’agenzia Standard & Poor’s, che ha assegnato al gruppo bancario un rating a lungo termine pari a BBB e un rating a breve termine pari ad A-2, entrambi con Outlook negativo.

Il fatto dell’Outlook negativo è dovuto alla situazione generale dell’economia italiana, destino futuro di tutti i gruppi bancari principali, anche quelli che al momento lo presentano positivo.

Banca Mediolanum

Una delle migliori banche in assoluto nel nostro Paese. Si tratta di un Istituto Bancario che nasce nel 1991, caratterizzato dall’assenza di sportelli fisici e basato esclusivamente sul servizio di Home Banking.

La solidità del gruppo non è in discussione, tanto che è considerata in assoluto una banca più che sicura dal punto di vista finanziario. Al momento è quotata in borsa all’indice FTSE MIB di Milano. In tale città è presente anche la sua sede operativa, e se andiamo ad analizzare quello che è l’indice di solidità, siamo ad un valore di Cet-1 pari al 20,4 percento.

Secondo gli esperti del settore affidare i propri risparmi a questa banca si rivelerà una buona scelta. Il gruppo offre molti servizi a costi in alcuni casi azzerati, sono infatti previsti diversi profili di conto corrente in modo da adeguarsi alla perfezione a più tipologie di risparmiatori.

Uno dei vantaggi è quello di essere affiancati da un Family Banker personale, il quale è a disposizione in uno dei punti informazione Mediolanum sparsi nelle varie città d’Italia. Tale figura sarà di aiuto per qualsiasi necessità.

Banco BPM

Siamo di fronte ad un istituto bancario piuttosto giovane, infatti la sua origine è datata 2017. Come per quanto riguarda Mediolanum, la sua sede principale è ubicata nella città di Milano. Inoltre, hanno un’altra cosa in comune con il gruppo bancario milanese citato in precedenza, ovvero la quotazione all’indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Nel caso di BPM, la solidità bancaria ha un Cet-1 che è pari al 14,85 percento, che osservando il dato medio al quale ci si raffronta è decisamente al di sopra, quindi dimostra uno stato di solidità finanziaria eccellente.

L’agenzia di rating internazionale Fitch si è espressa negli ultimi tempi a proposito di Banco BPM, dando al gruppo bancario in questione un rating di breve termine pari a B e un rating di lungo termine pari a BB, quest’ultimo con outlook stabile.

Attraverso l’ausilio attivo e specifico delle società partecipate del Gruppo, BPM offre alla clientela tra i vari servizi anche quelli di private banking, investment banking, asset management e infine quello dedicato alla Banca Assurance.

BPER Banca

Si tratta di un gruppo bancario che nasce nel 1867. Oltre un secolo di lavoro sul campo ha permesso di mettere solide basi.

Nasce inizialmente come Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, e come le due precedenti banche è quotata in borsa all’indice FTSE MIB di Milano. La sede operativa di questa banca è nella città di Modena.

Il valore che stabilisce la solidità della banca è molto alto, dando una conferma ulteriore di quanto sia sicuro rivolgersi a questo gruppo bancario. L’indice di solidità bancaria Cet-1 è del 14,47 percento.

L’agenzia di rating internazionale Fitch ha valutato BPER Banca, assegnandole un rating pari a B per quanto riguarda il breve termine e pari a BB per quanto riguarda il lungo termine.

Sull’Outlook di questo gruppo bancario italiano, Fitch ha espresso un parere assolutamente positivo. Oltre ai classici servizi che oggi le banche mettono al servizio dei clienti, BPER Banca ha lanciato un nuovo servizio innovativo legato all’Home Banking, si chiama Smart Web ed è molto più intuitivo, rapido e facile da utilizzare rispetto un normale conto online.

Credem

Si tratta del Credito Emiliano, un istituto bancario che ha visto la sua nascita in Italia nel 1910, che ha la propria sede operativa a Reggio Emilia.

Per quanto riguarda lo stato di solidità bancaria, siamo sempre abbastanza in alto rispetto all’indice medio, sebbene sia quasi un punto percentuale al di sotto della precedente banca. L’indice infatti, è pari al 13,51 percento.

Tale valore va a dare garanzia in merito a questa banca, che nel tempo si è saputa distinguere per un servizio alla clientela impeccabile, sia dal punto di vista delle agenzie fisiche sul territorio che per quanto riguarda l’Home Banking.

Credem ha avuto la valutazione oltre che dall’agenzia di rating internazionale Fitch, anche da Standard & Poor’s. Per quanto riguarda la prima agenzia, è stato riconosciuto un rating di lungo termine pari a BBB e un Outlook stabile. Per quanto riguarda invece la seconda agenzia, il rating di lungo termine è pari a BBB- con Outlook stabile. Dunque, si evince che sia davvero una buona scelta per investire i nostri risparmi, in quanto ci sono ben due pareri più che positivi su questo gruppo bancario.

Banca Intesa Sanpaolo

Si tratta di un istituto finanziario italiano che ha visto la sua nascita nel 2007. La sede operativa si trova nella città di Torino. Il gruppo bancario torinese è quotato in borsa all’indice FTSE MIB di Milano, e presenta un valore di solidità Cet-1 pari al 12,80 percento.

La loro politica interna è quella di creare delle differenziazioni di servizi sulla base delle categorie dei risparmiatori, quali famiglie, giovani, piccoli, medi o grandi risparmiatori. Inoltre, è un gruppo molto attivo nel campo della beneficienza.

Per quanto riguarda la valutazione del proprio rating, Intesa San Paolo è passata al vaglio dell’agenzia internazionale di rating Standard & Poor’s. Questa ha riconosciuto un rating di BBB (valore che è decisamente positivo) con Outlook stabile per il lungo termine. Sebbene non sia nemmeno sul podio della classifica, rimane un gruppo molto interessante dal punto di vista finanziario, in quanto è quella che rappresenta una maggiore opportunità di diversificazione del proprio portafoglio finanziario.

Unicredit Banca

Gruppo bancario tra i più longevi in termini di presenza sul territorio, che ad oggi è tra i più presenti e i più performanti per quanto riguarda l’aspetto della presenza come agenzie fisiche.

Per questo l’Unicredit Banca, sebbene presenti un Home Banking che negli ultimi anni è stato migliorato e potenziato, continua a privilegiare le sedi fisiche, mettendo a disposizione innumerevoli servizi e personale sempre più qualificato e numeroso al servizio della clientela.

Per quanto riguarda invece l’aspetto legato ai dati che generano la classifica delle banche più sicure, l’indice Cet-1 in merito alla solidità di Unicredit Banca è del 12,11 percento.

Per quanto riguarda invece il rating, l’analisi del gruppo è stata fatta dall’agenzia Standard & Poor’s, la quale ha assegnato un rating BBB per quanto riguarda il lungo termine e un rating A2 per quanto riguarda il breve termine. L’agenzia ha espresso un parere positivo anche in merito al rating delle emissioni.

Banche straniere e banche online in Italia, classifica 2019

Ovviamente se siete alla ricerca del miglior servizio e dell’ottimizzazione dei costi, non potete non prendere in considerazione le banche online e le banche straniere che operano anche sul territorio italiano.