Investire in conti deposito: i migliori da aprire nel 2019

Cosa ci si deve aspettare dal 2019 in termini di investimenti finanziari?

In particolare, andiamo a trattare un argomento specifico dedicata ad un prodotto interessante dove poter investire, ovvero i conti deposito.

Faremo un viaggio all’interno di questo mondo scoprendo cosa sono nello specifico, come sia idoneo investire nei conti deposito, e altre informazioni che possono essere utili per coloro che necessitano di investire in maniera sicura i loro capitali in qualcosa di diverso dalle classiche metodologie di investimento.

Cosa sono i conti deposito

Cos’è un conto deposito? Rispondere a questa domanda è essenziale prima di buttarsi su questo sistema per investire i propri capitali.

Trattasi di un conto corrente bancario, che rispetto alla sua classica funzionalità è limitato nelle sue operazioni, e che come unica finalità ha quella di fruttare interessi elevati.

La caratteristica specifica che hanno questi conti correnti, è quella di avere dei tassi d’interesse più alti rispetto a quelli garantiti da un conto corrente tradizionale.

Uno degli aspetti di cui tenere conto in merito ai conti deposito, è quello riferito alle opzioni di vincolo.

In pratica, in caso di adesione ad un conto deposito, si otterranno interessi più elevati se il denaro lo si avrà disponibile alla fine del contratto di vincolo. Per averlo prima dello scadere del tempo si dovrà pagare una penale.

Vi sono anche i conti deposito liberi, i quali non hanno alcun vincolo ma chiaramente percentuali di interesse minori rispetto ai precedenti.

In pratica, tra le forme d’investimento che si possono trovare sul mercato finanziario (sempre che si disponga di capitali sufficienti a generare rendite percentuali interessanti), i conti deposito rappresentano una formula meno rischiosa e la più fruttuosa.

È chiaro però che se si va incontro ad una penale (nel caso di quelli vincolati), qualsiasi sia l’entità di tale cifra viene meno il senso di aderire ad un conto deposito per avere una rendita.

Si deve quindi mettere in conto di depositare una cifra che non si dovrà più toccare fino al termine stabilito all’atto della sottoscrizione.

Aprire un conto deposito: un’investimento sicuro

Il primo passo è sicuramente quello di affidarsi a Istituti bancari che siano solidi, e fare le dovute valutazioni che riguardino le proprie esigenze.

La migliore scelta sarebbe quella di andare a depositare una cifra che non ci pesi lasciare ferma, avendo una quasi totale certezza che non sarà necessario doverli andare a prendere prima della scadenza del periodo di deposito concordato con l’Istituto bancario.

A questo punto entriamo nel merito di quello che è il conto deposito in sé e per sé.

Interessi del conto deposito

In linea generale, una banca riconosce al cliente per il conto deposito un interesse fino al 2% lordo, ma è chiaro che l’ammontare dello stesso dipende principalmente da due aspetti importanti: importo depositato e durata del vincolo.

Durata del vincolo

Quelli che in assoluto hanno rendite più elevate sono proprio quelli che hanno l’opzione del vincolo, che può essere di 6, 12 o 24 mesi, più il tempo è lungo e chiaramente più sarà il guadagno.

Conti deposito senza vincolare i soldi

Per quanto riguarda i conti deposito liberi, vi sono soluzioni comunque interessanti, che permettono di realizzare degli interessi importanti avendo comunque sempre a disposizione il proprio capitale.

Una volta chiaro cosa sia un conto deposito, come sia possibile aderirvi e con quali vincoli, andiamo a vedere nel corso del prossimo sanno quali saranno in linea di massima i migliori conti deposito a cui si potrà aderire.

Miglior conto deposito a Deposito senza vincolo o libero

In base a quella che è stata la tendenza del 2018 e le previsioni per il 2019, possiamo dire che uno da tenere in seria considerazione è il conto deposito Credit Agricole.

Conto deposito Credit Agricole

Questo riconosce un tasso di interesse annuo dell’1 percento lordo, per un tempo massimo fissato a 12 mesi.

È richiesto anche un importo minimo, che è al momento di 5.000 euro e soggetto ad imposta di bollo dello 0,20% annuo sul totale.

Per aprire il conto deposito non è necessario recarsi fisicamente in filiale ma sarà possibile farlo anche online.

Non presentando vincoli, si potrà ritirare il capitale in qualsiasi momento senza alcuna penale, salvo la perdita di quella percentuale di interessi che avremmo preso se avessimo lasciato il capitale depositato.

Migliori conti deposito a Deposito vincolato 2019

Per quanto riguarda il conto deposito vincolato, dobbiamo segnalarne almeno tre:

ING Direct

ING Direct offre un tasso di interesse del 2 percento e una durata del vincolo pari a 6 mesi, e la cifra che si potrà investire ha un tetto massimo che è fissato a 100.000 euro.

Widiba

Widiba, ha un’offerta dedicata a coloro che entrano come nuovi clienti, fissando la percentuale di interesse all’1,50 percento, vincolando i capitali per 6 mesi.

Sarà possibile investire in questo conto deposito un importo variabile da un minimo di 1.000 euro fino ad un massimo di 500.000 euro.

Che Banca

Infine, Che Banca, che offre il tasso promozionale dell’1,25 percento per chi vincola il proprio capitale per un periodo di 6 mesi.

Una delle cose interessanti d questa proposta, è che vi sarà la possibilità di ritirare la somma depositata anche prima dello scadere dei 6 mesi, senza che venga applicata alcuna penale.

Nothing Found

It seems we can’t find what you’re looking for. Perhaps searching can help.