Migliori conti correnti 2020

Con la congiuntura economica degli ultimi anni, e le numerose proposte e offerte che molti istituti bancari fanno alla clientela, è sempre difficile andare a capire nello specifico quale sia davvero la proposta che più si addice alle proprie effettive esigenze.

Da una parte c’è chi offre una certa percentuale d’interesse (ormai questo è principalmente per i conti deposito), da un’altra chi regala un servizio e così via, rendendo arduo capire in ognuno di essi quale sia davvero il reale vantaggio nel sottoscriverlo o meno.

Per questo, online si ha la possibilità di osservare attraverso siti di ricerca dedicati, quale sia il migliore confrontandoli tutti.

Cosa sono e come funzionano i conti correnti

Possono sembrare ad oggi due domande molto banali, ma invece nella spiegazione del concetto in sé vi sono molte risposte su quello che è la loro reale funzione.

Spesso si cede ad alcune particolari offerte che vengono dedicate ai clienti, delle quali poi con il tempo ci si rende conto che in realtà non vanno ad incidere quasi per nulla su quella che è la reale utilità di un conto corrente, che esso sia bancario o postale.

Il conto corrente è precisamente uno strumento bancario con il quale le persone gestiscono le proprie finanze, dove si avranno entrate ed uscite.

L’amministrazione dei propri risparmi attraverso un conto corrente rende chiaro e tangibile quello che è il portafoglio spese personale.

Nel conto corrente viene accreditato lo stipendio e vengono effettuati vari pagamenti, quali mutui, bollettini postali, modelli f24 e così via.

Dove sta il fulcro vero e proprio delle operazioni di un conto corrente, e dove si deve cercare davvero la convenienza? Vi sono delle principali operazioni e servizi che un conto corrente di oggi deve avere, e che in alcuni casi sono offerti gratuitamente e in altri no, oppure dove le commissioni applicate sulle varie operazioni sono gestire con addebiti diversi.

È qui che si gioca la partita della convenienza tra un conto corrente e l’altro.

Ecco di seguito alcune operazioni e servizi tipici di un conto bancario o postale:

  • Accredito dello stipendio o della pensione.
  • Pagamento tramite assegni o carte di pagamento quali bancomat, prepagate o carte di credito.
  • Bonifici in entrate e in uscita.
  • Accesso ad un fido bancario che peretta di andare sotto con il conto, per evitare che le riba come ad esempio quelle relative alle rate del mutuo tornino indietro insolute.
  • Domiciliazione delle utenze
  • Servizi di Internet Banking e Phone Banking
  • Prelievi e versamenti in autonomia attraverso gli sportelli ATM utilizzando il proprio bancomat
  • Prelievi e versamenti in filiale per chi non ha dimestichezza con le carte elettroniche.
  • Portafoglio investimenti

Ognuno di questi punti ha in sé una serie di costi per le relative operazioni, che possono variare (in alcuni casi molto sensibilmente) da una Istituto di risparmio e l’altro.

Per questo bisogna studiare con attenzione ogni proposta di conto corrente per avere la reale percezione della sua reale convenienza.

Migliori conti correnti 2020

I conti correnti e le relative proposte sono in continua evoluzione, in quanto gli istituti di risparmio studiano il mercato e cercano di tenersi aggiornati in continuazione per offrire alla clientela conti correnti sempre più interessanti, cercando di proporre offerte allettanti nella speranza di attirare a sé molti risparmiatori.

Visto che essi modificano spesso le condizioni, fare una previsione non è facile, ma per dare un’idea di quale possa essere la linea da seguire andiamo a vedere quali sono le offerte per il 2020.

Come oramai accade da tempo, le migliori soluzioni sono sempre date da conti correnti legati alle banche prettamente online.

Per cui, oltre ai due migliori conti correnti di banche online che sono quelle al momento in cima alla classifica del settore depositi, vogliamo andare a pescare anche tra quelle non sono tipicamente online.

5 Migliori Conti correnti online per il 2020

Conto corrente Transferwise

TransferWise è un servizio eccellente soprattutto per chi effettua operazioni bancarie in autonomia dall’area riservata.

Questo conto è gratuito,  ha commissioni davvero convenienti per quanto riguarda il trasferimento di denaro all’estero, e consente di avere oltre 40 valute.

TransferWise, inoltre, offre sconti, promozioni e bonus ai propri clienti.

Conto corrente N26

Il conto corrente N26 è un servizio bancario molto conveniente e con una carta prepagata associata a costo zero.

Molto interessante è l’app, che diventa un’agenda virtuale dove poter effettuare operazioni, tenerne traccia e gestire i propri risparmi in maniera intelligente con apposite statistiche.

Che Banca

Che Banca propone un conto corrente a zero spese con nessun canone mensile per le operazioni online, zero bollo sempre ed operazioni illimitate.

Inoltre, si ha la possibilità di avere una carta di debito contactless gratuita e di prelevare gratuitamente il denaro presso gli ATM di tutto il mondo.

Webank

Webank.it offre un interessante conto corrente che presenta interessi netti del 2,22 percento, e una serie di servizi e vantaggi che lo rendono al momento il migliore in circolazione.

Ecco cosa offre

  • Zero canone
  • 1000 euro di commissioni su operazioni di trading gratuite
  • 1000 euro di esenzione dalle tasse di bollo su eventuale deposito titoli.
  • MAV, RAV e pagamenti tramite F24 privi di commissione, per i bollettini il costo di commissione è di soli 1,20 euro.

Banca popolare di Bari

Banca popolare di Bari non offre interessi specifici sul conto corrente, ma una serie di vantaggi e offerte che lo rendono comunque il secondo conto corrente online del periodo.

Ecco cosa offre:

  • Prelievi illimitati e gratuiti nell’area Euro.
  • Carta di credito gratuita per il 1° anno.
  • Bollettini postali, MAV, RAV e pagamenti tramite F24 privi di commissione attraverso l’Home Banking.

Conti correnti in filiale

Nonostante i conti correnti online siano spesso più convenienti per una serie di motivi legato in particolare a costi di gestione quasi nulli, vi sono ancora delle soluzioni interessanti per chi preferisce la filiale, un esempio è ancora una volta Che Banca, gruppo nato online ma che ha ottime soluzioni anche nelle sedi fisiche.

Un costo di tenuta di conto corrente molto basso, ovvero 24 euro annui, e una serie di servizi e promozioni che non prevedono oneri bancari.

Tra questi, per favorire anche i depositi di coloro che intendono proporsi come investitori, c’è l’azzeramento dell’imposta di bollo e prelievi senza commissioni in tutto il mondo

Inoltre, MAV, RAV e pagamenti tramite F24 privi di commissione se fatti attraverso l’Home banking, 3 euro presso la filiale.